Articolo 18 e mobilità


Casa mobile

ARTICOLO 18 E MOBILITÁ

CGIL e FIOM, arroccatesi nelle posizioni guadagnate “sul campo” all’inizio degli anni ’70, non intendono cedere sull’art. 18, ma cosa prevede esso? Prevede il reintegro in caso di licenziamento senza giusta causa o giustificato motivo. Tuttavia, il giustificato motivo può essere soggettivo oppure oggettivo, per cui nella giurisprudenza sul licenziamento si distingue il licenziamento disciplinare (per giusta causa o giustificato motivo soggettivo) da quello non disciplinare (per giustificato motivo oggettivo) che include ad esempio la soppressione del posto di lavoro, l’introduzione di nuovi macchinari che richiedono minori interventi umani e l’affidamento di servizi a imprese esterne. Ma nella prassi, raramente il giudice avvalora queste motivazioni per cui, in questi casi, al lavoratore è di solito concesso il diritto di reintegro. Di fatto, le esigenze delle imprese e del sistema Italia di essere competitivi e concorrenziali nei mercati internazionali non sono mai tenute in conto dal giudice del lavoro. Continua a leggere “Articolo 18 e mobilità”

Battisti libero tra companheiros e bandidos


BATTISTI LIBERO TRA COMPANHEIROS E BANDIDOS

BQuando ormai neppure più la Francia lo voleva, il Brasile dei “companheirosLula e Dilma Rousseff ha accolto il compagno Cesare Battisti come un fratello. Ora finalmente Cesare Battisti potrà sguazzare libero come un pesce nel suo habitat naturale, il Brasile, e vendere i diritti d’autore sulla sua vicenda personale perché ne facciano una telenovela firmata TV Globo. Presentando il suo biglietto da visita di assassino a sangue freddo e a tradimento di Andrea Campagna con cinque colpi di una Magnum 45 di cui tre alla testa, potrà perfino associarsi con onore al Comando Vermelho. Continua a leggere “Battisti libero tra companheiros e bandidos”