E vai con l’inciucio


images(2)
Tempo fa

E VAI CON L’INCIUCIO

Dal “vaffa” al “bon ton”, style Premier Conte, in pochi mesi. Uno stupefacente ribaltone, degno di grandi saltimbanchi, sì, sui banchi del governo. Gli anticasta che diventano casta per non andare alle urne e perdere potere e poltrone. Ma gli elettori del M5S approveranno questo trasformismo, da consumati teatranti della politica con la “P maiuscola”, fatto dai loro rappresentanti?

I peones grillini sono così impauriti dall’idea di andare al voto, non essere rieletti e dover tornare a fare quello che facevano prima, cioè nulla che, per sicurezza, non valutano nemmeno l’idea di consultare la loro stessa base di attivisti, iscritti alla piattaforma Rousseau, per quel poco che essa conta, già che in fin fine, “molto democraticamente”, decidono sempre loro, Grillo e Casaleggio.

Alla base di tutto c’è che i numeri in Parlamento, guadagnati alle politiche (anche se poi si sono capovolti alle europee) li ha sempre avuti e li ha ancora il M5S, che può scegliersi il partner di governo che vuole. Come una moglie stufa del marito, basta sempre dirgli di no al momento di scopare e, a un certo punto, questo chiede la separazione, accusato pure di tradimento dalla sgualdrina che, a insaputa del marito, infidamente già da tempo trescava con un nuovo partner. In effetti, secondo alcuni, il trappolone per Salvini lo stavano preparando da tempo.

In questo modo Salvini ha avuto l’opportunità di fare un crash test, che è servito a far cadere la maschera ai parlamentari grillini. E sotto la maschera c’è che P&P (potere e poltrone) cui non vogliono rinunciare andando alle urne, danno euforia e fanno girare loro la testa. Così ora, non sarà Salvini a sfiduciare il governo giallo-verde, saranno loro stessi a doverlo fare, assieme a Frottolo, la fatina dei Boschi, sinistri vari e chi lo sa, magari anche il principe Cavaliere. Lui alle ammucchiate non si tira mai indietro, ma quando spengono le luci, diffidate di tutti e riparatevi il culo.

Autore: Giuseppe Isidoro

Libero Pensiero Veneto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...